LA CONDIVISIONE DEI PIANI FORMATIVI

Il Piano formativo deve essere corredato da un accordo di condivisione propedeutico allo stesso sottoscritto dalle rappresentanze sindacali interne (RSA o RSU) se presenti in azienda o dalla Commissione Paritetica Territoriale dell’Umbria, da allegare entro la data di presentazione del piano formativo nella sezione “Accordi Sindacali” della piattaforma informatica di gestione di Fondimpresa. Per le aziende prive di rappresentanza sindacale interna che necessitano della condivisione con la Commissione Paritetica, è scaricabile un modello di accordo da compilare nelle parti indicate.

L’accordo di condivisione deve, in ogni caso, essere strutturato secondo le modalità previste dal Protocollo d’Intesa “Criteri e modalità per la condivisione, fra le parti sociali, dei piani formativi” aggiornato al 22/11/2017 e relative indicazioni tecnico operative del 15/01/2018.

La Commissione Paritetica Territoriale dell'Umbria è fissata per il giorno venerdì 18 giugno 2021 alle ore 10. Il verbale di accordo sindacale compilato e l’estratto del Piano Formativo (o una sintesi del progetto se non fosse possibile scaricare il formulario) dovranno essere inviati entro mercoledì 16 giugno. Visto il perdurare dell'emergenza sanitaria in atto, che rende difficoltosa la riunione in presenza della Commissione, è necessario inviare la documentazione tramite pec all'indirizzo commissioneparitetica.umbria@pec.it.

La condivisione dei Piani formativi, in alcuni casi residuali e secondo le modalità previste nel Regolamento attuativo, è affidata alla Commissione Paritetica Nazionale, la quale, data la situazione pandemica in atto, ha deciso di condividere i piani formativi a distanza mediante firma scansionata sul testo di accordo.

E' disponibile tra gli allegati il modello di accordo sindacale per la condivisione del piano formativo con la Commissione Paritetica Territoriale, a valere sull'Avviso con contributo aggiuntivo n. 2/2020.

L’OBR Umbria è a disposizione delle imprese per fornire assistenza e supporto per la condivisione con particolare riguardo agli elementi minimi che l’accordo deve contenere ai fini della sua validità.