Alla luce del perdurare dello stato di emergenza sanitaria ed a fronte della difficoltà organizzativa/operativa delle aziende a causa dell’emergenza Covid-19 in relazione ai provvedimenti restrittivi adottati dalle autorità competenti, il Consiglio di Amministrazione nella seduta in data 11 febbraio 2021 ha deliberato in via straordinaria:

  • in relazione all’Avviso 2/2019 PMI (Contributo Aggiuntivo), la concessione di una ulteriore proroga di 180 giorni rispetto a quanto già deliberato dal Cda in data 25 marzo 2020 sulla durata massima del Piano formativo; conseguentemente, viene modificato e prorogato il termine relativo all’avvio delle attività formative di ulteriori 180 giorni rispetto a quanto già deliberato dal Cda in data 25 marzo 2020;
  • in relazione all’Avviso 2/2020 Micro e Piccole imprese (Contributo Aggiuntivo),  la modifica del termine di 180 giorni dalla data di autorizzazione di Fondimpresa all’avvio delle attività o, se presente, dalla data di avvio anticipato relativo alla conclusione delle attività formative e non formative del Piano, in 270 giorni; la modifica da 30 giorni a complessivi 120 giorni del termine relativo all’avvio delle attività formative, dalla data della e-mail di notifica di autorizzazione a dare corso alle attività del Piano, contenente la delibera di finanziamento ed il CUP. Si concedono inoltre, complessivi 90 giorni rispetto al termine massimo di scadenza delle integrazioni per il piano nelle fasi di istruttoria e monitoraggio.
  • in relazione ai piani finanziati al 31 dicembre 2021 sugli Avvisi del Conto di Sistema la proroga, su richiesta delle aziende/enti interessati, di un massimo di 30 giorni dei termini previsti per la costituzione dei Raggruppamenti Temporanei o Consorzi non ancora costituiti e per l’avvio delle attività formative e fino ad un massimo di ulteriori 90 giorni dei termini previsti per la conclusione delle attività del piano formativo, le attività di erogazione della formazione e di presentazione della rendicontazione finale.